accedi   |   crea nuovo account

Piccole... falle

Triste giornata!
Cielo coperto e scuro,
una sottile pioggia gelata,
scenario tipicamente invernale;
e tra pochi giorni è Primavera.
Ogni tanto,
quasi ad intervalli cronometrici,
qualche piccolo fiocco di neve,
come se un'accorto regista
volesse regalare uno spruzzo d'allegria.
Una selva di ombrelli
per le vie del centro.
Il breve tratto con il portico,
affollato, come fosse Natale.
Sono sorpreso,
deve esserci una festa,
qualche manifestazione;
non incontro mai tanta gente
nelle mie passeggiate quotidiane.
Chiedo ad una donna,
una con il viso pulito,
una donna che si nota subito,
non ha la puzza al naso;
quelle altre ti guardano
come fossi un' Alieno
e manco ti rispondono.
Signore, oggi è Domenica!
È sempre così la Domenica.
Porca Vacca!
Ho perso la cognizione del tempo,
io la Domenica
non esco mai!
Spero non sia un piccolo segnale
della vecchiaia che incalza.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 06/03/2011 12:30
    poesia molto piaciuta ed apprezzata, mi ripeto, ma cosa dire ad un grande che fa della penna un'arma?
  • mariella mulas il 04/03/2011 14:16
    Ahahah! Ezio grandeeeee, sei poeta spettacolo, sei allegria, sei parole infinite... insomma sei quanto di meglio possa scoprire in te! Grazieeee perchè sei presente anche tra le mie parole! .. E vada a f... o la vecchiaiaaaa! Ciaooooo!
  • Antonio Pani il 03/03/2011 19:02
    Scritto dal tono leggero e delicato, che "porta a spasso" lettore e autore. Mi è piaciuta. A rileggersi, ciao.
  • loretta margherita citarei il 03/03/2011 16:12
    no,è solo la noia
  • anna rita pincopallo il 03/03/2011 14:21
    sarà stanchezza... ma per la vecchiaia che incalza c'è tempo... piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0