accedi   |   crea nuovo account

Ali di donna

Nacqui donna
da un respiro ansante,
già Venere di sentimenti,
m'adagiai fra attimi
cercando riflessi del mattino.
Lucide iridi,
tra nubi del mondo,
sorvolarono il tempo
e improvviso
mi trovai nella vita
dell'essere e del non essere,
avere e non avere,
con il cuore
che misurava ogni febbre
d'emozioni.
Rugiade d'inverno
e gocce di mare
brillarono fra capelli,
e rossori di sospiri
s'aggiunsero a sguardi
di tramonto...
Cercai ali nell'anima,
per arrivare ai fulgori
di limpidezze d'amore
e di dignità femminea.
Ma erano pesanti
d'intemperie del mondo
con scenari spesso sottomessi.
Ancora, come altre volte,
chinai il capo, per un attimo,
poi invece ribelle
sollevai decisa lo sguardo
e urlai a quel sole unico
che disciogliesse catene
di rassegnazione
per appropriarmi del senso
meraviglioso della vita
e volare leggera e attesa
ovunque.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Aedo il 04/03/2011 23:54
    Poesia molto bella, in cui riveli la tua notevole sensibilità. Bravissima!
  • Fabio Mancini il 04/03/2011 20:43
    Scorrevole e ben costruita. Piaciuto moltissimo il linguaggio adottato. Ciao, Fabio.
  • Davide Virgilio il 04/03/2011 18:52
    in una sola parola : bellissima!
  • Sergio Fravolini il 04/03/2011 14:27
    "Ali di donna" molto bello.

    Sergio
  • Dolce Sorriso il 04/03/2011 14:23
    bellissima, una chiusa molto apprezzata... grazie Mariella
  • Ezio Grieco il 04/03/2011 14:06
    .. e... finalmente nacque la Donna.
    Piaciutissima Mariella.
    cl
  • ANGELA VERARD0 il 04/03/2011 11:55
    un volo travolgente... bellissima
  • Giacomo Scimonelli il 04/03/2011 11:40
    sicuramente tra le tue poesie più belle..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0