accedi   |   crea nuovo account

L'incontro

L'incontro avverà all'improvviso,
avrà le sue gambe, i suoi occhi.
Si coprirà d'un rosso puro,
come le guanciotte e il suo cuore.

Ninfa che ti avvicini,
trattenendomi il fiato col viso,
prevedo in questo momento,
di finire in paradiso.

Voglia di stringerti forte,
sisma di cuore impazzito,
sisma che permane nel tempo
e il tempo si sa è infinito.

L'infinito non è stato inventato,
si, l'abbiamo inventato io e te,
stanotte quando mi hai incoronato
tuo re.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Isabella Gajdemska il 11/04/2011 08:58
    Molto bella... molto forti le emozioni... Ciao!!! ^_^
  • Aedo il 04/03/2011 23:41
    Un amore che si spinge sino all'infinito... Bella poesia!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0