PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giorni del primo amore

Occhi azzurri,
profondi,
sanno parlare al cuore.
Ingenuità di sguardi,
di tenerezze ansiosa.
Il suo sorriso splende.
Ogni raggio di sole d'alba confonde.
Viso dolce luminoso
come petali di rosa.
Il suo apparire sboccia,
come fiori di primavera,
dei suoi quindici anni.
Ancora solo sogni e palpitare di sensi.
Respiro sempre in affanno.
La parola si smorza in gola.
Giorni d'avvenire.
Giorni d'amore,
di pianti e d'inganni.
Saranno sempre giorni del primo amore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Virginio Giovagnoli il 07/03/2011 11:25
    Grazie Francesca e Giacomo, vorrei dirvi grazie di persona, chissà...
  • Giacomo Scimonelli il 07/03/2011 10:30
    ''... Ancora solo sogni e palpitare di sensi.
    Respiro sempre in affanno.
    La parola si smorza in gola.
    Giorni d'avvenire.
    Giorni d'amore,
    di pianti e d'inganni.
    Saranno sempre giorni del primo amore.''
    molto bella... piaciuta
  • Francesca La Torre il 06/03/2011 21:42
    la trovo bellissima, ben scritta e vera e i sentimenti da te descritti riferiti al primo amore, non si ripeteranno piu'.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0