accedi   |   crea nuovo account

Le porte della notte

Dove sono
le porte della notte?
Ho cercato fuori
e altrove da qui
ho vagato per le strade
mentre un alone
sfumava i colori.
Ho vissuto nei locali
su panche di legno
dentro la musica
dentro le parole
mentre capivo che la notte
altro non è che
una condizione
uno stato d'animo,
il pensiero più grande
da aprire alla luce.
Creativo e sognatore,
se non vivessi
per esserlo
come potrei
abbracciare un'idea
col gusto che si ha
del sogno!?!
La consapevolezza
come tasche piene
di domande,
la delusione, e' solo un'attesa.
Come una nave al porto
i miei pensieri davanti a casa
mentre il corpo si abbandona:
è che a volte domani
non è il giorno dopo
ma un'altra cosa..
avanti, dritto con la mente
mentre il resto fermo
per essere ricordato poi.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 26/09/2011 12:17
    Bella! bella davvero!!! ... mentre il resto fermo per essere ricordato poi... complimenti!!!!!!!!!
  • rosaria esposito il 21/03/2011 17:59
    sì, il pensiero più grande, da aprire alla luce. sì. bravo Yuri. credo sia la tua poesia più bella.
  • rosaria esposito il 18/03/2011 18:45
    mi piace, Yuri, sii sempre creativo e sognatore. è l'unica arma che abbiamo per sfuggire al nulla.
  • Anonimo il 15/03/2011 16:33
    Dai luce a questa lunghissima notte... complimenti
  • grazia savonelli il 13/03/2011 08:41
    compliementi yuri come è suggestiva questa tua immagine della notte ciao grazia
  • loretta margherita citarei il 07/03/2011 20:56
  • laura cuppone il 07/03/2011 12:33
    il tempo
    il mentre
    il costante divenire
    il giorno appresso che é un'altra cosa..

    deliziosa notte...
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0