accedi   |   crea nuovo account

Cuore Sacro (a D.)

Dalla natura ribolle
una estatica Verità
e sovrapporsi a questa
è improbabile riuscita

Nel santuario più piccolo
che stagna vicissitudini e grazie ricevute
entrai incolume ristrettezza
col senso adunco e sottile dell'amarezza

Ogni percezione rispecchiò
frantumi di spazi occupati a prescindere
ogni singola feritoia
venne riempita da basilari emozioni e fato
ispessendosi controluce
nelle sconosciute richieste di venia

Toccai i piedi di cartapesta
guardai la barba e le spire d'argento
mi sentii come il fiore selvaggio di un deserto
e piansi lacrime che non caddero
come bolle d'acqua e colla
resistettero

Non temere per me
io non esisto
mi sposteranno in luoghi senza parole
dove potrò viaggiare indisturbata
tra pensieri e dolori
d'ogni dove

Ma sarò finalmente con te
nell'insensatezza d'un sacrificio inutile
a morir di freddo
paura e fame
per salvarmi
il Cuore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

22 commenti:

  • laura cuppone il 20/03/2011 12:11
    grazie bruno...
    buona domenica!
    Laura
  • Bruno Briasco il 20/03/2011 10:55
    Mi aggiungo a quanti hanno già tessuto lodi al tuo scritto. Bravissima.
  • laura cuppone il 15/03/2011 10:10
    Grazie carissimo. un abbraccio! Lau
  • Anonimo il 15/03/2011 00:16
    Laura, ogni riga una visione, chiara, nitida. Sei uno spettacolo, come al solito...
  • laura cuppone il 09/03/2011 13:44
    ciao augu..
    grazie amico...

    lau
  • augusto villa il 09/03/2011 11:15
    È bellissima... Inutile commentare... Parla da sè...
    La chiusa è speciale... e molto, molto significativa.
  • laura cuppone il 09/03/2011 10:39
    dolce...
    felice di stupirti... ancora..

    un abbraccio immenso.
    laura
  • laura cuppone il 09/03/2011 10:38
    grazie Don
    accolgo il plauso non per me,
    ma per quelle tra noi di questo genere o sesso che si voglia, ancora non sono libere nemmeno d'avere una data di nascita...
    infibulate, deturpate, prese a sassate
    schiave
    quelle che nemmeno mai nessuno saprà che sono esistite...
    ecco a loro dono tutta l'ammirazione possibile che proviene dalla sensibilità dell'uomo...

    grazie!

    laura
  • laura cuppone il 09/03/2011 10:33
    roberto ti ringrazio tanto e spero d'avere il tempo di curare il mio angolino che sto trascurando e di incontrarti anche nel tuo...


    Laura
  • Dolce Sorriso il 08/03/2011 16:15
    la profondità di questa poesia indica il tuo cuore sensibile e dolcissimo... sei sempre una scoperta Laura.
    Un abbraccio
    Anna.
  • Don Pompeo Mongiello il 08/03/2011 16:03
    Molto apprezzata e piaciuta, e mai smettiamo di dare un plauso alla donna; fidanzata, moglie, figlia, e prima di tutto chi al mondo con sacrifici e pene ci han portato. La mamma!
  • Roberto Tommasi il 08/03/2011 15:11
    Stupenda, bravissima!

    W le donne sempre e non soltanto x oggi...
  • laura cuppone il 08/03/2011 10:26
    lory,
    grazie grazie e sempre grazie...

    Laura
  • laura cuppone il 08/03/2011 10:26
    smeraldoneve,
    idem, come diceva il protagonista di un film che adoro...
    laura
  • laura cuppone il 08/03/2011 10:25
    Stefano, sono contenta che tu mi legga e che la pelle reagisca a impulsi di cuore...

    lau
  • laura cuppone il 08/03/2011 10:24
    grazie calogero.
    é questa una indegna dedica a un ragazzo sconosciuto che in questi giorni ha perso la vita per... Paura d'averla tolta agli altri...
    In un momento così famelico ed egoistico mi ha colpito moltissimo il sacrificio di una giovane vita, tra tante giovani spezzate da altre volontà.

    grazie.
    laura
  • laura cuppone il 08/03/2011 10:22
    rosanna, lo stesso dicasi per te... ragazza pirocinetica...
    lau
  • loretta margherita citarei il 07/03/2011 20:54
    splendida
  • Anonimo il 07/03/2011 18:20
    È bellissima. Sinceramente mi ha messo i brividi. Cinque stelline.
  • Anonimo il 07/03/2011 17:59
    Sempre più forte.. leggerti mi da i brividi... ti abbraccio
  • calogero pettineo il 07/03/2011 15:48
    difficile commentare questi versi che esprimono tanta
    sofferenza appoggiata alla speranza, dico solo che mi è
    molto piaciuta.
  • rosanna erre il 07/03/2011 14:40
    laura ma tu che ci fai qui?!?
    qui tra i comuni mortali intendo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0