PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alicubi Mundi- In Qualche Luogo del Mondo

Alicubi mundi
te vidi volare
atque amare rivum suavem.
Iacta eterna basia
ab illa tua anima flava
ad meas frigidas genas
pervenient
ningita culmina transeuntia
omnes venti fallentia
furor marium deprehedentia;
illisque basis
mi concedetur
noctem sempiternam.


In qualche luogo del mondo
ti vidi volare
ed amare un giocondo ruscello.
Mandami eterni baci
da quella tua anima bionda
alle mie fresche gote
giungeranno
valicando innevate vette
ingannando tutti i venti
sorprendendo il furor dei mari;
e con quei baci
mi sarà concessa
una notte senza fine.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Barbablu il 20/08/2008 22:15
    oh oh... un nuovo Catullo.. complimenti
  • Cinzia Gargiulo il 30/10/2007 19:59
    Però devi essere uno studente modello del tuo liceo!!!... Bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0