PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mammina

"È un ricordo così lontano
la mia manina nella tua mano,
i miei occhi sul tuo bel viso
bagnato di lacrime, dietro al sorriso.
Sentivo il tuo odore di dolce e di buono,
della tua voce l'inconfondibile suono
mentre mi dicevi: "Grazie, piccina,
per la prima volta mi hai chiamato mammina!".

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Kiara Luna il 10/10/2008 15:22
    ricordi di figlia... ke nostalgia... Brava.
  • Teodoro De Cesare il 26/04/2008 01:31
    con pochi versi sei riuscito nell'impresa più grande: toccare le corde dei sentimenti e aprire le immagini dei ricordi
  • A. Barbara Di Stefano il 29/06/2007 13:51
    Ti ringrazio, soprattutto per quel Le maiuscolo che non merito affatto...
    Leggerò senz'altro le tue opere.
    Cari saluti
  • DOMENICO DE MARENGHI il 29/06/2007 13:37
    Bella e commovente.
    A tutti coloro, come Lei, che l'hanno perduta per sempre) ho dedicato sul sito l'opera GLI OCCHI DI UN ANGELO e poi MAMMA. Le trova anche sul sito web indicato nella pagina di presentazione. A rileggerci.
  • A. Barbara Di Stefano il 01/05/2007 20:34
    caro Fabio, qui la sdolcinatezza nasconde una storia molto triste...
  • Riccardo Brumana il 26/04/2007 09:12
    sei dolcissima complimenti continua così.
  • A. Barbara Di Stefano il 24/04/2007 14:34
    La parola inconfondibile è frutto di una precisa scelta...
  • Adriano Di Carlo il 24/04/2007 12:17
    peccato per inconfondibile, il suono si perd... ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0