accedi   |   crea nuovo account

Contro esodo

Tranquilla e beata sul suo piedistallo poltroneggiava

Ma nel frattempo il suo tempo prese le sembianze di un fardello.

Pesava sempre più al suo tenero cervello che,

pian piano e con un attimo di tentennamento le suggeriva,

come al solito a mo' di ritornello

che era ormai giunto il suo ennesimo tormento.

E la povera fanciulla non ebbe istante di capire,

che era sola contro il tempo e sempre all'ultimo momento..

Menomale, la paura, che è saggia e del mestiere

riesce sempre ad agitarle il sangue nelle vene.

La fanciulla, infine, con coraggio e maestria,

con un sigillo chiuse porta "e finalmente tutti via".

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 24/05/2011 19:25
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua veramente bella!
  • Fernando Piazza il 23/05/2011 18:28
    Beh, ti esprimi davvero molto bene. Ironica e sapiente, scritta con buon ritmo. Ti cattura e ti trascina fino alla fine. Bravo
  • Vincenzo amendolara il 23/05/2011 11:10
    È vero e lo riscriverei altre 1000 volte grazie e buona giornata ad entrambe
  • Anonimo il 23/05/2011 08:47
    hai ragione.. ben oltre... comunque bella poesia incisiva e corretta complimenti e tks per la richiesta...
  • Anonimo il 22/05/2011 08:18
    Una poesia scorrevole, diretta e incisiva. Complimenti per il tuo modo di scrivere.
  • Vincenzo amendolara il 09/03/2011 20:04
    grazie per il suggerimento Miriam.. rende meglio
  • Anonimo il 09/03/2011 12:40
    Riflessione simpatica dentro le tue parole. Meglio così: " e finalmente tutti via".
    Bravo! 5 stelle accompagnate da complimenti.
  • Vincenzo amendolara il 08/03/2011 16:59
    grazie Fabio. l'ho pubblicata perchè dedicata tempo fa ad una cara amica che, a mio avviso, è rappresentativa come indicatore della forza e la determinazione delle donne nell'affrontare sempre a testa alta le avversità che la vita pone loro..
    In questo caso l'esempio è un trasloco "costretto" nei tempi e nelle modalità urgenti e necessarie che avrebbe fatto barcollare e crollare qualsiasi tipo di pianificazione giunta da qualsiasi maschietto.. Aimè, è difficile ammetterlo, ma molto spesso le DONNE sono capaci di guardare ben oltre l'ogettività dei fatti..
    a presto
  • fabio Marras il 08/03/2011 11:15
    ahah, simpatica. mi piace!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0