accedi   |   crea nuovo account

Pordenone

Statica sul tuo egoismo,
adagiata sulle tue improbabili convinzioni,
vivi assopita in un sonno innaturale.. illogico.
Mia piccola Pordenone,
minuscolo mondo di abitudini mai perse,
di sogni mai realizzati,
alberghi nei sterili cuori di chi così ti vuole,
di chi così avidamente ti possiede,
come al vento appartiene il profumo dei fiori
e all'amore appartiene il dolore.
Mia inutile Pordenone,
mia oasi di indifferenza,
come potrei non amarti per quello che sei,
per quello che rappresenti.
Troppo simile alla tua vita è la mia vita,
così disordinata nel suo solitario egoismo.
Troppo vera è la tua sofferenza,
la tua mancanza d'identità e di cultura
per non essere parte della mia stesa sorte.
Mia piccola Pordenone,
espressione stesa della mia anima,
a te affido la mia incoerente esistenza
e l'assoluta certezza del mio amore per te.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0