accedi   |   crea nuovo account

L'Otto Marzo, ricordato e... corretto

Sono passati centouno anni
da quando la Zetkin, a Copenaghen,
propose l'otto Marzo
come giorno infausto
da ricordare e tramandare.
Due anni prima,
centoventinove Donne,
morivano per dolo,
nei capannoni di Mr. Johnson
in quel di New York.
Sessantacinque
da quando la Mimosa
fu scelta come simbolo,
da donne Capitoline,
perchè fiore di Stagione
e dal basso costo.
Certamente la Zetkin,
mai pensava
venisse ricordato il fatto,
e dimenticato l'antefatto,
con celebrazioni
quasi pagane.
Di quel figlio di puttana,
labile traccia.
Manco le promotrici del simbolo
osarono pensare
che la Mimosa diventasse
un fiore introvabile e caro,
e che le piccole palline,
di un giallo scadente,
diventassero
una sorta di salvagente
per mariti o amanti.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0