accedi   |   crea nuovo account

Le ossa di vetro

Le ossa di vetro sono quelle che si consumano giorno dopo giorno,
quelle che sembrano spaccarsi in piccoli cocci ma resistono.
Resistono al gelo del dolore, quello fisico e morale,
resistono alle lotte perse.

Le ossa di vetro ti rendono immobile ma non insensibile e sentono,
sono quelle fragili che avvertono il vento poggiarsi,
il calore del sole scaldarle.

Le ossa di vetro sono quelle che non hanno cura ma non smettono di cercarla,
sono quelle tenute assieme dalla colla della forza e della speranza,
sono quelle più forti del mostro vivo ma nascosto.

Le ossa di vetro sono quelle dove la vita si specchia,
a volte con un sorriso,
a volte con una lacrima,
una vita che è disarmata ma costante nel tentativo di vincere la battaglia.

Le ossa di vetro sono quelle degli spesso dimenticati,
quelli che amano,
quelli che ridono, quelli che piangono.

Le ossa di vetro nascondono un cuore che batte e continuerà a farlo,
anche quando, quei cocci, diventeranno stelle luccicanti.
Esaudiranno i desideri di coloro che quel cuore hanno voluto ascoltare, quelle ossa accarezzare, senza aver avuto paura di romperle.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 11/10/2011 21:56
    "Le ossa di vetro nascondono un cuore che batte e continuerà a farlo,
    anche quando, quei cocci, diventeranno stelle luccicanti."
    Davvero bello e profondo il tuo esordio!!!
  • Giacomo Scimonelli il 08/10/2011 23:23
    ''... Le ossa di vetro sono quelle che non hanno cura ma non smettono di cercarla,
    sono quelle tenute assieme dalla colla della forza e della speranza,
    sono quelle più forti del mostro vivo ma nascosto...''

    non voglio dir nulla riguardo ai versi... per me ottimamente stilati... dico solo che... mi son commosso... letta e riletta..
  • Anonimo il 07/05/2011 08:56
    Non sò se tu stia parlando della malattia che viene chiamata anche così... Cmq lo trovata molto bella e di una sensibilità disarmante... Brava...
  • Teresa Tripodi il 03/05/2011 17:01
    il vetro che meravigliosa creatura... non sembra ma è un materiale così docile da lavorare ma così complicato nello stesso tempo... bella
  • Anonimo il 21/03/2011 20:35
    ohi ohi! mi sn travato costretto a leggerti, vista la minaccia che ho ricevuto in bacheca!!!... ma è stato un vero piacere... poi sarò diretto fino in fondo: la poesia non mi piace molto... ma la tau è molto libera, lirica senza essere retorica... ho trovato questo tuo scritto di una semplicità disarmante. Quel tipo di semplicità che risulta essere iperefficace! A presto
  • michela salzillo il 19/03/2011 00:26
    GRAZIE MILLE
  • Bruno Briasco il 18/03/2011 18:07
    Dire bella è svilire la grande esposizione del cuore che dimostri di avere. Ottima... complimenti davvero... Quelle ossa di vetro nel cui petto batte un cuore come il nostro...
  • Mat S il 15/03/2011 19:17
    Bellissima... la poesia più intensa ed emozionante che abbia mai letto... da brividi!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0