PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al mio papà

Se non ci fossi tu,
di tutti sei di più!
Sempre pronto a intervenire,
a proteggere e a capire;
t'informi su i miei studi, mi fai compagnia,
ti siedi accanto alla mia scrivania,
anche quando sei stanco e stressato,
e non hai per niente riposato.
A volte sei dispotico e severo,
ma so che di me sei fiero:
papà ti voglio tanto bene,
vorrei tanto confidarti le mie pene,
ma da te mi faccio vedere forte,
spavalda e con le gonne corte;
mi rimproveri, ma ormai sono una signorina,
anche se tu mi vedi sempre bambina,
e non vuoi proprio capire,
che troppo presto mi mandi a dormire.
Per fortuna che c'è la mamma,
che ti distrae col suo dolce alla panna,
così ammaliato e ben addolcito,
che lei mi è complice non l'hai capito!
Siete troppo forti, cari papà,
nessuno mai vi eguaglierà!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Terry Di Vetta il 10/03/2011 17:27
    Quando scrivo, mi immedesimo nella persona che voglio rappresentare: un bambino, un adolescente, un uomo, una donna, e così via, questo per dire che l'aver scritto "Al mio papà" non vuol dire che sono una fresca fanciullina, il papà non l'ho più da un pezzo purtroppo e cmq era fiero di me, grazie Dolce Sorriso!
  • Dolce Sorriso il 10/03/2011 11:36
    un applauso... una bella poesia in rima... fierò sarà di te tuo padre.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0