PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Marcellino

Tutta la Spagna ha raccontato
la vera storia del neonato
lasciato un giorno davanti al convento
come strillava!... da far spavento!

Il portinaio pensò stranito:
"Se piange ha fame, dev'esser nutrito!"
Con i fraticelli e il vecchio priore
il bimbo cresceva di buon umore

Dodici i padri e ogni mattina
la colazione di Frà Pappina
Dispetti a tutti ma poi la sera
li ricordava nella preghiera

Un giorno di festa andò in paese
vide le mamme e i figli, poi chiese:
"perché non ne ho, una anche io?"
Frate Francesco guardò verso Dio

Proprio vicino alla sua stanzetta
c'era una scala, andava in soffitta
Gli era vietato salirci però,
disse: "io niente di male farò!"

Un dì aprì la porta, vide una croce
e l'uomo magro, ne udì la voce
a Lui, di nascosto, diede da mangiare
col suo nuovo Amico poteva parlare!

Nel cuoricino cresceva una fiamma
desiderava veder la sua mamma
"Chissà dov'è, vuoi dirmelo Tu?"
"È insieme alla Mia, nel cielo, lassù!"

"Tu puoi portarmi da lei per favore?"
"Sì, se lo vuoi", disse Nostro Signore
Gesù fra le braccia prese il bambino
così s'assopì, Marcellino Pane e Vino!

 

l'autore Anna G. Mormina ha riportato queste note sull'opera

***************************************
Ispiratami dal film, tratto dal romanzo di José María Sánchez Silva, "Marcelino Pan Y Vino".
**************************************


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Marcello Piquè il 10/10/2013 16:38
    questa tua mi ha riconciliato con un film che sono arrivato ad odiare. tutti mi cantavano quella canzoncina e io mi vergognavo come un ladro. qualche tempo fa ho rivisto il film ma mi sembra molto invecchiato. io invece sono sempre lo stesso (magari)
  • Don Pompeo Mongiello il 06/07/2013 13:33
    Apprezzatissima questa tua eccelsa.
  • Donato Delfin8 il 09/06/2011 12:05
    Riletta per riprendere un po' di zuccherino!
  • Cinzia Gargiulo il 06/06/2011 21:00
    Eccomi sono ripassata per mettere le stelline visto che ora s'accendono... Ah bé 5 ovviamente...
    Bacioni cara...
  • Cinzia Gargiulo il 05/06/2011 16:19
    Ho visto il film da bambina per la prima volta e poi molte altre volte e sempre ho versato fiumi di lacrime per la commozione.
    Poesia dolcissima!...
    Bacioni Anna...
  • Bruno Briasco il 05/06/2011 16:08
    Anna... mi hai fatto rivivere la commozione del film. Ti ringrazio di ricordarci di nostro Signore, lo fanno davvero in pochi ormai... La poesia è splendidamente riuscita nella sua eposizione. Trasmessa al cuore è subito esplosa agli occhi... specie nel finale. Ma com'è che non ci sono più le stelline? Sei la seconda dopo Loretta. Puoi spiegarmene la ragione? Ti ringrazio
  • Anonimo il 04/05/2011 16:17
    Ho visto il film...è bellissimo e commovente bella
  • Donato Delfin8 il 14/04/2011 16:08
    Dolcissima
  • Maria Gioia Benacquista il 31/03/2011 09:38
    Stupenda Anna!!!
    Super complimenti.

    Un bacione.
  • Giuseppe Bellanca il 24/03/2011 15:19
    Splendida questa rievocazione di Marcellino pane e vino... sei Bravissima ciao.
  • Aedo il 14/03/2011 23:53
    Una poesia molto tenera, che rievoca una storia commovente. Brava!
    Un abbraccio
  • denny red. il 13/03/2011 03:41
    In un lontano.. Marcellino.
    Ben Scritta!!! Anna
    Bravissima!!!!
  • Anonimo il 12/03/2011 20:01
    bella e molto tenera... piaciuto anche lo stile
  • Giacomo Scimonelli il 11/03/2011 13:04
    bravissima
  • loretta margherita citarei il 10/03/2011 21:08
    ancora mi commuovo ripensando al film
  • Maria Rosa Cugudda il 10/03/2011 18:44
    Veramente brava la nostra autrice, sa esprimere sentimenti e valori fondamentali
    con la bontà del cuore, al punto da catturare il fruitore e dolcemente indurlo alla vera riflessione!
  • Ugo Mastrogiovanni il 10/03/2011 18:28
    L'essenza di quest'opera è una ben precisa, non di tutti, concezione della tenerezza, quel sapore raro che fa tornare la voglia di vivere.
  • ANGELA VERARD0 il 10/03/2011 17:41
    di una tenerezza unica... commovente e ben scritta... brava Anna
  • Vincenzo Capitanucci il 10/03/2011 15:38
    un romanzo e un film indimenticabili... Anna... ora anche una bellissima filastrocca..

    sei molto brava...
  • Anonimo il 10/03/2011 15:15
    mi hai fatto ricordare quando da bambina ho visto questo film per la prima volta..
    e quanto ho pianto..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0