PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il viaggiatore fermo

Vivi nella tua camera come sovrano
odi un mondo da te lontano
solitudine ti chiamo a rapporto
dell'immaginazione fai passaporto
per mondi nuovi e sperduti
per chi i sogni non li ha ancora perduti
un viaggiatore solitario sotto il sole cade
vaggiatore solitario hai percorso troppe strade
e rimani seduto e in ginocchio
ad aspettare un viandante che su di te butti l'occhio
aiuto aiuto implorai
ma non ti rendi conto?? disse il viandante
ancora in camera viaggiatore tu stai

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 30/12/2015 14:24
    Molto. Un viaggio emotivo, ma intenso e molto importante. Apprezzata la struttura dell'opera.

1 commenti: