accedi   |   crea nuovo account

La primavera

Dolce appariva la primavera
che profumava d'intenso l'aria al mattino
e colorava d'azzurro il mio cuscino
che comodo sul letto giaceva.
E una rondine sul vetro bussava
col suo becco dorato dal sole
e qualcuno già alzava le suole
sulla strada che appena s'illuminava.
Io guardavo con grande stupore
il panorama della natura appena svegliata
sembrava quasi che alla Terra fosse tornata
dalla malattia del non dare amore.
E guardare fu il mio unico gesto
per non mancare allo splendore
di questa stagione con tanto colore
anche se il tempo corre lesto.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 26/03/2013 17:56
    ..."E guardare fu il mio unico gesto"...
    Bella e delicata...
  • michela salzillo il 15/03/2011 02:04
    Io personalmente, vado oltre la tecnica, mirando al contenuto.
    In fondo, questo contesto è una palestra, per la tecnica c'è sempre tempo, le emozioni si vivono cogliendole attimo per attimo così come si presentono.
  • augusto villa il 14/03/2011 21:26
    M'associo al commento di Vincenzo... in certi punti tende a perdere la musicalità... ma questo è solo il mio parere.. non sono un critico...
    ahahah... -------------------
  • Sergio Fravolini il 13/03/2011 13:15
    è uno stupore che avvolge. Mi piace.

    Sergio
  • Anonimo il 12/03/2011 11:48
    molto tenera... brava, ciaoo
  • silvia lande il 12/03/2011 00:21
    ciao vincenzo.. hai ragione infatti ho sbagliato, volevo scrivere la Terra non alla Terra grazie del parere cmq..
  • Vincenzo Capitanucci il 11/03/2011 21:11
    Molto bella Silvia... togliendo qualche che e qualche e... scorrerebbe meglio... ma questo è solo il mio parere.. non sono un critico...

    ... sembrava quasi che alla Terra fosse tornata
    dalla malattia del non dare amore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0