PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Favoliera

Favola...

Credevo di esserci
E invece non ero

Chiudevo le palpebre
E mi dilettavo
Con giochi di tatto
Di canti
Di fumo
E mi dimenavo

Sperando di toccarti
Mio paffuto pettirosso

Una tela di rami a farti fronda

Libera:
Così mi sogno

Esperte ali le mie
Nel vento

Un sogno di volo
Spiccato
Dal nido rotondo
Casualmente disperso
Tra foglie di pioggia inzuppate

Un cespuglio odoroso come casa
E a pranzo bacche fresche

È primavera!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • giuseppe il 01/09/2012 13:34
    la libertà divolare nel mondo, ammirando le culture, i sapori, l'estrosa vita, molto bella ed intospettiva.
    Ti rispecchia, per lo meno dalla biografia che ho letto.
    olto solare e simpatica
  • Anonimo il 13/03/2011 10:09
    Una favola sognante.. molto dolce, brava
  • Anonimo il 12/03/2011 07:22
    Molto bella francesca... qui ti riconosco... ciaociao
  • Giacomo Scimonelli il 11/03/2011 14:24
    ''... Un sogno di volo
    Spiccato
    Dal nido rotondo
    Casualmente disperso
    Tra foglie di pioggia inzuppate...''
    versi dolcissimi... piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0