accedi   |   crea nuovo account

Terremoto

Sgomento paura,
forza della natura.
Un solo minuto,
un tempo infinito.
La nostra vita:
un granello tra le dita.
I soldi, il potere,
tutto è tacere
tra tante macerie.
Si corre, ci si affanna,
poi in un minuto tutto crolla.
ma non è finita,
un altro pericolo minaccia la vita,
centrali ad alto rischio:
"con il solito imprevisto".
Una riflessione è d'obbligo,
spettabile pubblico,
pensarci bene per non pentirsi dopo,
meglio non alimentarlo questo fuoco.
Con la nuova tecnologia non c'è rischio:
è sicuro?
Si tratta del nostro futuro.
A noi la scelta, a noi la decisione,
se evitare o no, il rischio di una collisione.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0