accedi   |   crea nuovo account

Italia tricolore amore mio!

D'Angeli tre fasce
ondeggiarono
di verde bianco e rosso...
Aveano posto quel destino di colori
in uomini e donne di tempo già glorioso
a che la patria avesse
unico nome dai confini
protetti dalle Alpi maestose,
fin giù all'Etna, a volte burbero
cantore di rombi di fuoco
a ricordare la sua antichità...
E d'appartenenza tenace
l'orma divina di Sardegna
era a scrutare fissa, oltre il suo mare,
lo snello allungarsi di coste di terra
lambite da mari temperati
per solletichi infiniti di risacca.
E quegli uomini, e le loro
appassionate eroine,
in quel tempo di storia lungimirante,
abbondarono nel sangue
per la bramata libertà
dai gioghi stranieri,
e protesero coraggio di battaglie
in ogni dove,
alimentato dal sacro fuoco
del suo nome, sposato al suo esistere
per essere trama di ogni tradizione,
fra mille diverse in sé impresse,
per gioire insieme di richiami di usanze,
e di parole e di costumi delle sue genti,
e così gridare sempre a tutto il mondo,
ancora e ancora univoche voci d'italianità
forti da centocinquanta primavere,
e per sempre ogni volta di più:
Italia tutta, sei tu amata terra tricolore
senza sosta sventolante d'amore nel cuore mio!

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 30/05/2016 17:33
    Condivisa ed apprezzata questa tua fantastica!

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0