accedi   |   crea nuovo account

La primavera

Sentir, al mattino ancor buio
La brezza sul viso,
sentir nell'aria
il profumo dell'erba appena spuntata,
veder in semioscurità gli alberi appena germogliati,
veder distese di margheritine appena sbocciate, e
sentir quel dolce profumo di camomilla,
volteggiandoci su farfalle colorate.
veder sciame di uccelli ondeggiare su nel ciel
con quel loro cinguettare ( è arrivata la primavera)
veder la luna pian, pian svanir
veder una luce radiosa emergere dalle nuvole con i suoi
i raggi scintillanti, diffondendosi sulle parete delle case,
veder le finestre finalmente spalancate,
UAO che meraviglia, è
arrivata la primavera.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Raffaele Arena il 27/11/2011 20:15
    Descrizione sublime di un evento di per se meraviglioso! Brava!
  • Bruno Briasco il 17/03/2011 10:27
    Sì, ma nel tuo core dolce creatura... ed è per ciò che vedi tutto "rosa". Bella la prosa, semplice, vera!
  • Aedo il 17/03/2011 00:22
    Poesia semplice, ma molto incisiva, in cui emerge il grande amore per la natura. Brava!
  • Sergio Fravolini il 16/03/2011 14:33
    Molto descrittiva mi piace.

    Sergio