accedi   |   crea nuovo account

Fuego

veleggia
nel mare della notte
la nave della mitica Selene.
Abile pescatrice
getta fra le oscure onde
ricca pastura
d'illusori, folli sogni...

Ed io succube
di agguati lunari
tingo di rosso
le mie fantasie
di donna
riaccendendo nel corpo
sensi assopiti.

Urla la mia carne viva
reclamando il tuo possesso
amore mio...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 29/06/2011 09:47
    Un plauso sinceramente dovuto per questa tua eccezionale!
  • M. Seramidi il 23/05/2011 20:50
    l'ultima strofa è una violenta scossa.
  • Roberto Luffarelli il 17/03/2011 19:27
    Stupenda... Nella notte lunare la pallida Selene accende il fuoco della passione.
    Bellissimi versi che mi hanno rapito
  • Giacomo Scimonelli il 17/03/2011 09:56
    ''... Ed io succube
    di agguati lunari
    tingo di rosso
    le mie fantasie
    di donna
    riaccendendo nel corpo
    sensi assopiti...''
    versi che colpiscono... versi che amo... versi di vera Poetessa
  • karen tognini il 17/03/2011 09:25
    Urla la mia carne viva
    reclamando il tuo possesso
    amore mio...

    Wouuuu Lor.. bella...
    ciaooooo
    k
  • Auro Lezzi il 16/03/2011 23:26
    Me so scottatooooooooo... Sta arrivando la primavera eh...!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0