PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rifulgi italia!

Rifulgi bella Italia,
nutrice e dea delle muse,
da Verdi venerata,
opera immortale
scintilla di patria natale

antica eredità
di musica possente
lasciasti
al popolo italiano
a custodirla
con tanta veemenza.

Rifulgi Italia unita,
da Mazzini decantata,
sostenendo l'ideale
di classe dirigente
al popolo leale

con coraggio dall'eroe
dei due mondi
in difesa del Bel paese
dell'Unità sognata

la giustizia
la spada invitta
con dignità la sua voce
levò più volte
non invano.

Rifulgi voluttuosa creatura
patria di statisti ed eroi
dalle alpi agli Appennini

sciogli la tua chioma
rinnega chi dileggia
il tricolore e
l'unità della nazione.

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 01/08/2016 17:55
    Non ho parole, se non dirti bravissima.
  • Michele Prenna il 21/04/2012 18:25
    Erompe squillante dal cuore il sentimento patriottico, oggi così raro da parere anacronistico, ed è conforto civico scoprire che l'Italia trova ancora la Poesia a cantarla.

2 commenti:

  • Anonimo il 06/05/2011 11:56
    hai ragione Giacomo... nemmeno io lo capisco... comunque brava Gabriella complimenti
  • Giacomo Scimonelli il 17/03/2011 22:23

    mancano i commenti... e non capisco sinceramente il motivo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0