username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Indifferenza

Oh! Sei arrivata
Stavolta un po' prima!
-Come sto? -
Come vedi...
Mi svago
... Attendendo la fine
Si è vero
Ogni tanto
Ritorna a farsi viva
La vecchia malinconia
Retaggio d'indole randagia
Ma passa all'istante
È sufficiente un'ora di amore
-Come dici?-
Si, si
Ho consumato ogni affetto
Ho distrutto le mura
Ho seminato rancori
Tutto
Ho voluto... azzardare
Come in un gioco
Ho lanciato i miei assi
Ho barato
Ho pagato le sconfitte
Ho vinto...
-Sono soddisfatta?-
Si certo..
Adesso ho bisogno di te
Fuori non vedo più nulla...
Anche Lui mi ha stancato
Riprendo la mia mente
Non ho più spazi
per altri costrutti
Ho teso le mie mani
Sino a cavarmi il cuore
Adesso le apro
E sono vuote
Vieni a prendermi?
Alcuna voglia
Alcun desiderio
Solo
penetrante indifferenza!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • angela testa il 22/03/2011 12:31
    DA CINQUE STELLE...
  • Anonimo il 21/03/2011 11:50
    interessante per la particolarità dell'esposizione..
  • fabius civitilus il 20/03/2011 13:19
    Mi piace molto il paragone col gioco... brava te lo ripetono piace il tuo stile!!
  • Claudia Schirò il 20/03/2011 13:06
    Bella, e molto originale!
  • franco picini il 18/03/2011 17:08
    Poesia del bilancio esistenziale e del disincanto antiromantico. Aspra, spigolosa e vera come lo è la vita. È anche il canto di chi ha vissuto e non nutre rimpianti se non qualche malinconia, come nuvola passeggera. Di chi, insomma, non s'illude, ma è pronto a ricominciare libero da ogni ipocrisia. Apprezzata!
  • loretta margherita citarei il 18/03/2011 16:51
    originale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0