PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Interrogativi

L'ora scura del perdente
si propaga nei rossi millenni.
La multiformità dell'errore
vaga senza meta
tra i ghiacci eterni del Polo.
Una madre che genera
una mostruosa creatura
e le ore lorde degli inganni
che affliggono il riposo:
straziante agonia.
La ricerca della sublimazione
è un mito.
Ma io esisto?

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Dark Side il 19/03/2011 21:12
    grazie mille per il commento e per i complimenti matteo, entrambi apprezzatissimi! un saluto
  • Matteo Contrini il 18/03/2011 22:55
    Inevitabile che "La multiformità dell'errore vaghi senza meta"... ma penso che la poesia sia capace di esorcizzare interrogativi, dubbi esistenziali, ansie di sublimare realtà incerte. Almeno per me è così ^^
    Complimenti per le tue poesie!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0