PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il senso del Fiume

Nel letto di sassi
che segna la riva
tra cespugli e fossi
il Fiume scorreva,
borbottava incessante
il suo mesto lamento
dalla madre sua fonte
all'ultimo canto.

Quando scoglio incontrava
a tagliare la rotta
urlava ferito
nel piegare la retta
e di cascate in cascate
ch'ebbe a incontrare
di tante cadute
continuò a viaggiare,
così di tutte le labbra
a cui diede da bere
nessuna fu ebbra
e continuò a fluire.

Ma quando finalmente
giunse alla foce
in un solo istante
trovò la pace.

Nel ventre del mare
si fece la luce
fu così a tacere
e sentir la sua voce:

"ecco le mie braccia
a placare la tua foga
hai trovato la breccia
nonostante la diga
ed io che sono l'arrivo
la tua agognata meta
il senso aspettavo
di tutta una vita"

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • loretta margherita citarei il 19/03/2011 22:00
  • karen tognini il 19/03/2011 13:20
    ecco le mie braccia
    a placare la tua foga
    hai trovato la breccia
    nonostante la diga
    ed io che sono l'arrivo
    la tua agognata meta
    il senso aspettavo
    di tutta una vita

    La troveremo tutti... sei unica Angela
    tvb
    k
  • Hila Moon il 19/03/2011 10:45
    Ciao Angela... complimenti davvero bella!
  • Mat S il 19/03/2011 10:34
    Meravigliosa creazione come lo è ogni tua poesia
  • Vincenzo Capitanucci il 19/03/2011 09:15
    Bellissima Angela.. io sono l'arrivo... il senso di tutta una vita..

    Nel ventre del mare
    si fece la luce.. trovò la sua agognata meta..
  • anna rita pincopallo il 19/03/2011 09:05
    splendida sei bravissima 5 stelle tra i preferiti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0