PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lacrima di cielo

Lenta!

Costante!

Quasi precisa!

Cadi con un ritmo blando. sincopato.

Nulla turba il tuo costante riproporsi.

Nulla altera il tuo naturale nascere e morire,
il tuo esistere così minuto e silenzioso.


Piccola goccia di pioggia.

Piccola lacrima di cielo.

Pendi timida da un esile ramo
che accarezza il mio orizzonte
oltre l'appannata trasparenza della mia stanza.


Insicura di te,
del tuo ignoto destino,
vivi solo un attimo,
giusto il tempo per una breve riflessione,
prima di cadere nel baratro del nulla,
spinta da altre lacrime,
da altri dolori,
che già t'incalzano opprimenti.


Bella, nel fulgido riflesso di un raggio di sole,
che ti accende d'immenso nel magico splendore dell'iride,
prima di spegnerti in un gioco di cerchi concentrici,
nell'infimo pantano della morte.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 07/02/2008 10:28
    Hai giocato sulla cadenza delle frasi, sul ritmo imposto e sulla composizione... simulando la goccia che cade, poi un altra e un altra, veloce incostante e così imprecisa! Forse l'hai ricercato forse no ma è decisamente suggestiva anche perchè tira molti, forse eccessivi collegamenti con gli elementi essenziali ed inscindibili del secreto animo umano.

    Magari in alcune parte un po' cacofonica però Bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0