accedi   |   crea nuovo account

Felicità

non temo l'ignoto
è una costante
che della vita colma il vuoto
rendendola interessante

rido difronte all'oscuro
ne accarezzo il ruvido aspetto
così rigido e puro
non posso ritenerlo che perfetto

del dolore ne faccio un compagno
così da poterne evitare la sorpresa
apparendo semplice come sogno
fuggo costante dalla sua presa

ciò che trascina e coinvolge
di cui non riesco a pronunciar il nome
che fa volare e sconvolge
delle precedenti è portatore in fame

ciò a cui tutti aspiriamo
promessa che dona cecità
ciò da cui tutti fuggiamo
inconscia speranza di felicità

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • mariagrazia iannicelli il 21/03/2011 17:58
    eh si è una necessità
  • Jurjevic Marina il 21/03/2011 17:56
    del dolore ne faccio un compagno
    così da poterne evitare la sorpresa

    Mi piace molto lo stile, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0