PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Uluru

Rosso scuro
si staglia immane
sotto il sole
circondato dal deserto
verde di eucalipti
grigio di spinafix,
è sacro agli aborigeni
ed a stargli vicino
si sente perchè
perchè al di là delle immagini
di cartolina
quando incombe
davanti a te
qualcosa rimane
dentro
e viene da pensare
che davvero
vi siano sepolti
lassù
gli dei primordiali
che crearono il mondo.
Uluru parla all'anima
ma devi toccarlo
per sentirne la vibrazione
accostare l'orecchio
per ascoltarne la voce
volerlo davvero
per imparare la sua lezione
una lezione semplice
eppure tremendamente difficile
da accettare
talmente difficile
che ormai quegli stessi
che per primi
e per lunghi anni
lo hanno ascoltato
ormai lo rinnegano.
Ma così è
e così sarà:
chi sbaglia viene punito
ed ogni cosa ha il suo posto.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Alessio Cosso il 28/03/2011 13:24
    ... eh si Vincenzo, l'era del sogno sembra essersi chiusa ma è un male, come diceva Poe, ccoloro che sognano di giorno vedono molte più cose di quelli che sognano solo di notte...
  • Vincenzo Capitanucci il 27/03/2011 11:23
    Molto bella Alessio... l'era del sogno.. sembra essersi chiusa..

    Uluru parla all'anima
    ma devi toccarlo
    per sentirne la vibrazione
    accostare l'orecchio
    per ascoltarne la voce

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0