PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le chiavi al solito posto

Uscendo,

lascia la finestra leggermente aperta,

per far entrare l'aria fresca del mattino.



Lascia la tazzina sul tavolo,

accanto al libro semiaperto

e all'impronta smorta del caffè.



Lascia la sedia scostata,

la tavola apparecchiata.



Lascia l'attesa del tuo ritorno,

lascia il tuo territorio immobile,

lascialo vergine da troppo tempo,

senza intrusioni,

senza ombre,

lascia solo il tuo odore e quello del silenzio.



Lascia l'eco di un disco di Wagner,

potente e maestoso.


Uscendo

lascia le chiavi al solito posto,

casomai

volesse venire

a trovarti.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • lucia pulpo il 22/03/2011 20:07
    ... lascia l'attesa del tuo ritorno...
    proprio quello che vorrei materializzare! Grazie di averlo espresso cosìì efficacemente!
  • Anonimo il 22/03/2011 17:27
    wow... mi piace tantissimo... amo le poesie cosi fatte con le parole semplici di tutti i giorni, bravissimo... la quarta strofa poi è un capolavoro... grazie per questa poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0