PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nuraghi

Vi si scorgeva
il nemico, da quelle
torri di pietra.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Anonimo il 28/07/2010 20:33
    concordo con il signore di sotto
  • Ugo Mastrogiovanni il 01/05/2008 17:02
    Pur nella loro brevità, versi arguti ed essenziali.
  • giuliano paolini il 23/11/2007 16:34
    cara barbara concordo con te lo haiku e' proprio coinvolgente si presta sia a cose serie che a grandi minchiate anche se giustamente i puristi vorrebbero un uso più canonico di questo poetar
    ma vuoi mettere la libidine del computer in un attimo sei circondato da amici
  • A. Barbara Di Stefano il 29/06/2007 18:42
    Ho scoperto gli haiku solo attraverso questo sito e me ne sono innamorata. Mi diverto come una bambina nel comporli e, spesso, mi danno un'enorme soddisfazione... e, come hai giustamente notato tu in altra sede, mi offrono su un piatto d'argento l'occasione di essere "epigrammatica"...
    Grazie.
  • sara rota il 29/06/2007 08:07
    Mi sa più di guerra... la scelta di un nascondiglio dietro il quale ripararsi per non essere scoperti...
  • A. Barbara Di Stefano il 28/06/2007 20:36
    ok.
  • A. Barbara Di Stefano il 28/06/2007 19:39
    ma hai capito che cos'è l'haiku, Vittorio?
  • celeste il 27/04/2007 23:34
    pensavo alla profondità non come licenza ma come necessità primordiale. Es. partire da prima dei tuoi fantastici inconoscibili nuraghi
    per poi...
  • A. Barbara Di Stefano il 27/04/2007 21:38
    più molto ancora è una licenza poetica?
  • celeste il 27/04/2007 20:57
    mi piace, ma si può andare più molto ancora in profondità

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0