username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un mostro

L'occhio cade
sulle cicatrici
- inevitabilmente -

Dopo il dolore
- sopra la desolazione
che rallenta i riflessi -

Ho visto uomini e donne
mettere le mani avanti
- è stato un raptus
l'istinto d'un momento -

Ma non si rimargineranno facilmente
le atrocità sulla pelle nuda
- non sarà così facile
tornare al sorriso
dopo aver ripescato
il corpo sfatto
che non aveva più
nemmeno la forza
per galleggiare -

Il pentimento?
Ci sarà sicuramente
ma è solo un mostro
e deve pagare
- con la lentezza
di un cuore privato per sempre
della possibilità d'amare -

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Giuseppe Falbo il 01/12/2014 20:27
    Non per altro è catalogata come poesia sul dolore, esprime efficacemente il concetto di una sofferenza, esternando emozioni celate da parole!
  • giuseppe bevacqua il 14/01/2012 10:25
    solo chi ha provato tutto ciò può descriverlo come hai fatto tu. brivido in testa.
  • Maurizio Cortese il 19/04/2011 18:01
    Pochi tratti per fatti troppo gravi, dai quali si può riemergere solo tramite una salvezza dall'alto.
  • Giulia Fratocchi il 29/03/2011 21:09
    Bellissimo. Anche se quel cuore non sarà, secondo me, privato per sempre dalla capacità di amare. Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 24/03/2011 19:10
    bellissimi pensieri il pentimento un frutto amaro da gustare, bravissimo, complimenti
  • anna rita pincopallo il 24/03/2011 18:24
    bravo pensieri che condivido totalmente
  • Giacomo Scimonelli il 24/03/2011 18:16
    complimenti
  • laura marchetti il 24/03/2011 17:03
    BRAVISSIMO... HAI INTERPRETATO TUTTI I PENSIERI CHE SI RINCORRONO IN QUESTE CIRCOSTANZE... DOVE GLI ATTI VENGONO SEMPRE ARCHIVIATI E CI SI AFFIDA AD UNA GIUSTIZIA AL DI SOPRA DI TUTTO... DA BRIVIDI...
  • karen tognini il 24/03/2011 15:13
    Il pentimento?
    Ci sarà sicuramente
    ma è solo un mostro
    e deve pagare
    - con la lentezza
    di un cuore privato per sempre
    della possibilità d'amare -
    bravissimo Salva...
  • Anonimo il 24/03/2011 13:07
    Complimenti grandiosa! Mi inchino per quello che hai saputo mettere in poesia
  • Vincenzo Capitanucci il 24/03/2011 12:53
    deve pagare
    - con la lentezza
    di un cuore privato per sempre
    della possibilità d'amare -

    Molto bella Salvatore.. quale punizione più grave..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0