accedi   |   crea nuovo account

Proprietà privata nell' anima mia

Ecco la mia casa il mio orticello
dove la verdura è tutta esposta,
nascosta la tua mano
mi ruba un pomodoro
ed io ridendo me vo a cantare:

..." fortuna che c' ho pensato prima
ho avvelenato i frutti e fagiolini
per farti intossicare
se rubi di nascosto
in casa mia
ho le cose al proprio posto"...


Sei mai entrata a prendere un caffè?
Ti sei mai chiesta cosa portassi dentro?

O è solo per rubare l'insalata
che la tua mano viene qui da me?

Ho fatto del giardino un grande campo
e se ci inciampo io
non sono fatti tuoi
è la mia casa e qui comando io
per tutto il resto chiedimi se vuoi.
Fuori un cartello limita l'accesso
e se non lo capisci te lo dirò cantando:
... è casa mia è questo è il mio orticello
per tutto il resto ho detto "vieni dentro"..

ma...

" Per fortuna io c' ho pensato prima
a intossicar limoni e peperoni
così puoi dir che i frutti
non sono tanto... buoni...
mentre lentamente
ti togli dai **********..."

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Bruno Briasco il 26/03/2011 09:50
    Simpaticissima, si presta ad esser canzone. O lo è? Brava davvero per 'originalità e la stesura.
  • Giacomo Scimonelli il 25/03/2011 08:52
    originalissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0