accedi   |   crea nuovo account

Incomprensibile

D'odio e dolore, di tutti quei pianti silenziosi consumati dietro muri anonimi io mi feci carico in un progetto lungo tutto l'eternità.
Sangue e fame, potere e corruzione e la malvagità degli uomini m'uccidono secondo per secondo, sospiro dopo sospiro..
Spesso dimentico d'essere un angelo, e mille volte ancora ho pregato affinchè tornassi li, nella luce dove i miei simili se ne stanno, li con il padre.
Una madre abbraccia il suo bambino poi, socchiude gli occhi mentre lo bacia, ne sembra assopare quasi l'anima. Non hanno bisogno d'altro, lei e il suo bambino, perché perfetti in quell'unione, in un amore incomprensibilmente divino.
E annuisco allora, resterò tra gli uomini. ancora.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • giovanna raisso il 30/03/2011 16:31
    si.. forse c'è ancora qualcosa di "divino" negli uomini.. qualcosa per cui ancora vale la pena vivere.."incomprensibilmente.."
  • Anonimo il 28/03/2011 09:05
    Mi vedo tra le braccia dei miei figli, chiudo gli occhi mentre li bacio, e riconosco il miracolo, comprensibilissimo, il miracolo della vita.
    Credo tu sia una persona speciale.
    M
  • Maria Teresa il 27/03/2011 17:48
    A volte l'incomprensibile è sotto il nostro sguardo e neanche ce ne accorgiamo, è più semplice di quanto possiamo mai immaginare e questo tuo breve scritto lo dimostra.
    Bravo.
  • loretta margherita citarei il 27/03/2011 17:38
    ottima,

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0