accedi   |   crea nuovo account

Il mio Tesoro un anello d'oro

Odio dilungarmi troppo
oggi come oggi
è un segno d'afasia cerebrale
avrei potuto scriverla in dieci
miserabili parole tendenzialmente
platoniche

Sono soltanto un detenuto evaso
ma sempre T'amerò Cosetta mia

invece

per chi
per cosa
per puro Amore
per bisogno d'un sogno
per necessità del cuore
per destino

nessuno di noi potrà rispondere finché non ha conosciuto lo splendore del diamante in tutte le sue faccette

di certo so
di aver lasciato qualcosa di me dentro ai Tuoi occhi
qualcosa di immenso

le mie labbra seppur baciate dal Tuo sole
non riescono a definire al meglio questa situazione
oscillante
fra un bene supremo
ed un male astuto

fra un'aquila bianca
ed un serpente nero

il tempo
un'inesistente in se stesso
scomparirà miracolosamente
dopo averci portato
d'illusione in illusione
all'esistente

-è meraviglioso guardare la buia forza dell'energia serpentina innalzarsi nel nostro corpo
attraversare tutta la gamma dei colori dai più scuri ai più chiari fino a diventare negli artigli dell'aquila un anello d'oro bianco sospeso sopra la nostra testa-

-non penso a Frodo
non mi confondo con il Signore degli anelli ma la storia dell'anello non finì così perché l'anello nel fuoco si tramutò

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • angela ambrosini il 29/03/2011 12:35
    mi hai fatto stancare a leggerla tutta, ma ne è valsa la pena. stupenda
  • Antonella Murabito il 29/03/2011 09:55
    nel leggere i tuoi versi ho sentito coesione... unicità di pensiero... mi son sentita appartenere ad una sola Unità...
  • Cinzia Gargiulo il 28/03/2011 22:39
    Ottima riflessione che avrebbe potuto essere un bellissimo racconto poetico...
    Un abbraccio...
  • Giuseppe Bellanca il 28/03/2011 21:25
    grandissima riflessione Vincenzo, tutto combacia dall'inizio alla fine, intensissima poesia universale bravissimo ciao.
  • loretta margherita citarei il 28/03/2011 21:19
    universali questi tuoi versi, complimenti grande anima
  • Anonimo il 28/03/2011 19:13
    Per la prima volta oso dirti che avrei optato per una prosa lirica, piuttosto che per Poesia libera.
    Questo è un urlo potente, un inno di sublime amore per tutta l'umanità.
    Forse un canto estremo per salvare quello che è già su un più alto livello di coscienza.
    Non possiamo pretendere che si capisca, ma accogliamo questo, che è un grande dono d'amore.
    Un inchino, umilmente, a un Grande Spirito...
  • Don Pompeo Mongiello il 28/03/2011 16:47
    Bella come al solito, anche se un po'più lunga del solito, ma il plauso lo merita lo stesso. Complimenti dunque!
  • silvia ragazzoni il 28/03/2011 16:42
    una riflessione profonda... bella vincenzo!.. come sempre!
  • Anonimo il 28/03/2011 16:26
    Bravo Vince... vedo un cambio nello stile, il risultato, cmq è sempre ottimo.. ciaoo
  • Anonimo il 28/03/2011 16:04
    Cosa dire Vincenzo? La tua poesia è come un vulcano in eruzione. Offre molti spunti di riflessione con lo stile espositivo di cui tu sei gran maestro. Complimenti
  • ANGELA VERARD0 il 28/03/2011 13:51
    poesia assai particolare, da perdersi nei meandri dei tuoi versi... ma il tuo stile è inconfondibile... sempre bellissime le tue poesie
  • Anonimo il 28/03/2011 13:31
    Una poesia insolita e profonda. Mi piace riflettere su ciò che dici. Bravo Vincè.
  • Marco Ambrosini il 28/03/2011 13:06
    molto bella... profonda... un sogno... una favola.. che spero un giorno si avveri..
  • Simone Scienza il 28/03/2011 13:00
    Solo quando il radiattivo nocciolo della stupidità umana fonderà il fondo della nostra fine,
    solo allora forse la radio attiva suonerà la fusione umanitaria nucleare di una nuova co-scienza guidata dal cuore, ma rimane

    ... una magica favola che ogni giorno si aggiorna

    Sei la V più grande che conosca Vince.
  • karen tognini il 28/03/2011 12:46
    Sono soltanto un detenuto evaso
    ma sempre T'amerò Cosetta mia

    invece

    per chi
    per cosa
    per puro Amore
    per bisogno d'un sogno
    per necessità del cuore
    per destino

    Un vero poema... c'è tutto te stesso... dalla A alla Z...
    sei incredibile Vincenzo...
    MERAVIGLIOSA...
    ciaooo
    k
  • Elisabetta Fabrini il 28/03/2011 12:38
    Hai spaziato stamani... Bella riflessione, carica di emozioni..
    Sempre + grande Vin!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0