accedi   |   crea nuovo account

Orme astrali

Sono aliti sensuali
quelli che sento dietro il collo
ti prendo
stringo
guardo
ti lascio

Afferro la tua carne
sento il suo odore
acre
furtivo
lascivo che scivola
si adagia si placa

riempie la stanza
il suono del tuo corpo
che piano si inclina
si apre ti cerca ti vuole
accarezza

un raggio di luna una stella cadente
orme astrali nel cielo della lussuria
carne da bramare
forse
carne che aspetta.

sono li
che scruto
la mente viaggia
il corpo sta fermo
si strazia si strugge
si erge

mi cerchi
ti giri
mi chiami ti doni
sei donna

donna che vuole.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • loretta margherita citarei il 29/03/2011 21:58
    ben scritta
  • Anonimo il 29/03/2011 21:41
    Bella, scorrevole, piacevolmente sensuale.
  • coccinella settantotto il 29/03/2011 21:08
    ti prendo
    stringo
    guardo
    ti lascio

    Afferro la tua carne...
  • Anonimo il 29/03/2011 20:48
    Ammazz... che sensualità! Bella poesia.
  • karen tognini il 29/03/2011 20:05
    Poesia molto molto sexy... direi carnale...!!!

    bravo Pietro... mi cerchi
    ti giri
    mi chiami ti doni
    sei donna

    donna che vuole.
  • vincent corbo il 29/03/2011 18:48
    Anche questa molto ben costruita e coinvolgente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0