accedi   |   crea nuovo account

Rosso

Tunica ruber
nostro Dominus
habe;
a dadi
fra li romani
senza fede
spartita.
Un augell
ne lo suo
ferito costato
poggiatosi,
l'alvus
de sanguis rubra
brattatosi,
per lo mundus
totus
notizia
de lo Cristo Morto
dare.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • calogero pettineo il 30/03/2011 14:56
    sempre nel tuo stile.
    bella.
  • Giacomo Scimonelli il 30/03/2011 10:27
    piaciuta Don
  • loretta margherita citarei il 29/03/2011 21:57
    inconfondibile verseggiare, piaciuta
  • Hamid Misk il 29/03/2011 21:15
    Sei grande Don... anche quando scrivi piccole parole.
    ciao amico mio.
  • Dolce Sorriso il 29/03/2011 21:12
    vero sei inconfondibile... e bravissimo
  • Anonimo il 29/03/2011 20:45
    Una poesia secondo il tuo inconfondibile stile. Molto apprezzata e cinque stelline!
  • laura marchetti il 29/03/2011 19:14
    ti riconoscerei fra mille... inimitabile Don
  • Vincenzo Capitanucci il 29/03/2011 18:46
    Bellissima Don.. un pettirosso.. c'è lo ricorda sempre..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0