username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Pensando ai graffi

Sei come il sapore di una sigaretta,
una bolla di sapone impertinente
che cade sulle lacrime ancora calde.
Come un thè speziato alla cannella
cancelli i miei pensieri
e lasci i sensi nei tuoi sentieri.
Lasci carezze al mattino
per cogliere sorrisi al tramonto,
scappando con le bugie dell'inverno
e un sacco con un nodo alla gola.
Ricordo ancora i baci e
i graffi dopo le carezze.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • augusto pompeo il 08/02/2012 23:18
    eccellente. profonda
  • Luca Lulleri il 31/03/2011 21:10
    grazie mille! siete molto gentili!
  • Anonimo il 31/03/2011 13:53
    molto bella... i baci i graffi... ma poi le carezze...
  • anna rita pincopallo il 31/03/2011 10:14
    bella 5 stelle piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0