accedi   |   crea nuovo account

L'Uomo usuraio

Si beava l'uomo
degli incanti del creato
ma esisté un tempo
di metamorfosi
in cui vite ambigue
oltre la soglia dei toni
mutarono pure i sassi
dei sorrisi degli angeli
formarono stille di cielo
del verso azzurro
pianoforti scordati
l'uomo usuraio
alterò ogni cosa
mutò gli orizzonti
deragliò fiumi
sfigurò monti
variò tinta al mare
ora sussulta la terra
si destano i mari
soffia la bufera
lei non si dà vinta
è pronta a dar battaglia.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • vania antenucci il 11/04/2011 18:41
    Calogero bravo combattere per il proprio lavoro dalla quale si butta sudore e tanti sacriffici!!!
  • Giacomo Scimonelli il 01/04/2011 07:20
    complimenti
  • loretta margherita citarei il 31/03/2011 20:51
    ottima riflessione, sei super,
  • Don Pompeo Mongiello il 31/03/2011 16:23
    Da riflettere e meditare. Piaciuta ed apprezzata al massimo.
  • laura marchetti il 31/03/2011 12:41
    VERISSIMA... purtroppo parte sempre lei in vantaggio... MOLTO BELLA
  • anna rita pincopallo il 31/03/2011 11:53
    molto bella... la natura che si ribella a tutti i danni che l'uomo crea... bravissimo
  • angela ambrosini il 31/03/2011 11:49
  • Vincenzo Capitanucci il 31/03/2011 11:13
    lei non si dà vinta
    è pronta a dar battaglia... e saranno guai..

    Bellissima Caolgero.. Usura-io..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0