accedi   |   crea nuovo account

Versi sognati

Non so dire se quei versi
che nel sogno m'han dettato
m'appartengano del tutto
li riporto nel reale
per poterli liberare
"Quella notte mi assopisco
respirando con le stelle
e mi sveglia una mattina
affacciato dentro al sole.
I miei occhi son tornati
puri, come quelli di bambino
e stupisco senza fine
incantato dalla vita.
Sto volando incontro al mondo
sulle ali del mio cuore,
sento amore, lo ricambio
e una sete mia s'appaga,
poi..."
... mi ridesto, con il brivido
di quel soffio ormai sognato,
indulgente alla speranza
che paura mia lenisce.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • pino ramunno il 01/04/2011 17:42
    Grazie Carmela
  • soffice neve il 01/04/2011 07:55
    accipicchia... ridestarsi deve essere stato un incubo... però avere gli occhi di un bambino è la cosa più bella e forse è quella giusta per sentire l amore
  • loretta margherita citarei il 31/03/2011 20:16
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0