PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Occhi di bimbo

era un piccolo parco
a pochi passi da casa...
correvo lì ogni giorno
con altri bambini ma...
giunse gente lontana
che non conoscevo e
a loro fu dato!
pensavo fossero amici,
come più volte la mamma
aveva detto,
avevan bisogno di casa...
una notte la rabbia ha sfogato
l'ira col fuoco e
tutto ha distrutto!
ricordo ancora quel parco,
un pezzo di terra
ripieno d'ulivi,
le corse e le urla dei bimbi
ed io lo ero...
mi spiace straniero
non volevi una casa
una terra d'amare ma
un luogo gentile
su cui poterti sfogare!!!

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • loretta margherita citarei il 01/04/2011 21:08
  • soffice neve il 01/04/2011 17:56
    la percezione di mio figlio a 7 anni ricordata oggi da un uomo di 22...
  • Anonimo il 01/04/2011 16:20
    Molto ben espresse la realtà e la sua percezione interiore.
  • angela testa il 01/04/2011 15:18
    quanta verità... mi spiace straniero
    non volevi una casa
    una terra d'amare ma
    un luogo gentile
    su cui poterti sfogare!!!
    complimenti...
  • Giacomo Scimonelli il 01/04/2011 10:54
    ''... una notte la rabbia ha sfogato
    l'ira col fuoco e
    tutto ha distrutto!...''
    scritta bene... piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0