PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cattività mentale

L'oscurità mi ha avvolto
ho così tanto per vivere
ho così tanto per morire;
la mia gabbia non ha sbarre
ma mi tiene ben stretto a se

da anni non mi da più scampo
sempre più chiuso,
mi stritola brutalmente,
mi soffoca senza appello,
mi distrugge piano piano.

Quella gabbia tu lo sai
porta il tuo nome
e non ha bisogno di catene,
sembra impossibile,
ma non vorrei mai evadere.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • karen tognini il 05/04/2011 11:17
    é una gabbia dorata... a volte solo una gabbia...
    complimenti...
  • Vincenzo Capitanucci il 05/04/2011 11:08
    Bellissima Samuele..

    la mia gabbia non ha sbarre
    ma mi tiene ben stretto a se

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0