accedi   |   crea nuovo account

Cielo d'aprile

Sogno ancora
giornate miti di primavera
il sole caldo a riscaldare
i giorni pigri
e le verdi foglie.
Noi,
come gli alberi
sotto il cielo di aprile
mossi dal vento
in un abbraccio.
Nella notte un brivido
E niente ci resta,
soltanto il ricordo.
Ed è tristezza.
Un tuono sordo
che solitario desta
il canto degli uccelli.
E Nel mare
si perde l'onda
che trascinò
il nostro amore.

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Federica Cavalera il 26/06/2011 19:24
    Chiusa fantastica molto bella.
  • Anonimo il 26/05/2011 18:59
    Bella bella
  • karen tognini il 02/04/2011 12:27
    Nella notte un brivido
    E niente ci resta,
    soltanto il ricordo.
    molto bella e nostalgica... E Nel mare
    si perde l'onda
    che trascinò
    il nostro amore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0