accedi   |   crea nuovo account

Notturno

L'inquieta rosa dei venti
scuote arcobaleni di ricordi
nel'impetuose maree di cuori indomiti.

Strette al timone della vita,
mani amanti... compagne clandestine
sulla rotta della stella polare.

Quando il canto serale d'un albatro
sospinge vele bianche d'attesa...
a scogliere ardite d'un sogno antico,

laggiù l'immoto orizzonte
risveglia nuvole damascate
su labbra vestite dal silenzio.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 04/04/2011 06:49
    cinzia sei bravissima scrivi bene... arcobaleni di ricordi... 5 stelle
  • Bruno Briasco il 03/04/2011 21:33
    bella veramente
  • Anonimo il 03/04/2011 21:01
    ''laggiù l'immoto orizzonte
    risveglia nuvole damascate
    su labbra vestite dal silenzio.''

    Una chiusa stupenda, ma anche tutto il resto
  • Giacomo Scimonelli il 03/04/2011 18:53
    veramente bella
  • loretta margherita citarei il 03/04/2011 18:00
    ottima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0