accedi   |   crea nuovo account

Accidenti!

"Accidenti!" esclamò fiero
il soldato giunto nella valle
gongolando al sol pensiero
di provarci con le ancelle

"senza dubbio son il più bello"
egli pensò fra se e se
ma non aveva un gran cervello
e tanto disse e tanto fece

che furon leste a fuggire,
le ancelle via dal poveretto,
che fu lasciato lì a patire
avendo già gonfiato il petto.

Poi venne il dì in cui l'onore
tutto ad un tratto lui riscattò
e la notizia fece scalpore
e dritta alle ancelle arrivò

che ora con gli artigli in vista
si battevano fra di loro
per chi prima della lista
sarebbe stata il suo alloro

ma gonfio della propria impresa
il soldato lestamente rifiutò
e le lasciò in una attesa
di una risposta che era no.

Così le ancelle furon servite
del brutto gesto al poverino
che le offese ebbe restituite
dal suo cuor buco e pellegrino

che finalmente fu accettato
da una persona buona che
perlomeno ebbe notato
la bontà celata dentro se.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • annamaria gabutto il 08/05/2011 09:55
    forse questo cavaliere cercava amore tra le ancelle un po' oche, se avesse guardato prima tra quelle più intelligenti avrebbe evitato tante pene!!! cmq gli sarà servito anche questo, come esperienza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0