PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fievole Luce

Il destino scaraventa nell'aria i ricordi,
frammenti di vetro proiettati nello spazio,
ricadono lentamente come granelli di sabbia,
illuminati da un raggio di luce si disperdono,
nel deserto della nostra esistenza svuotata,
di tutto ciò che di meraviglioso conteneva,
illuminati ora da una fievole luce di candela,
cerchiamo illusioni e miraggi vani ed inutili,
la giovinezza è passata e non lo accettiamo,
il tempo che noi rincorrevamo ci ha raggiunti,
adesso paradossalmente cerchiamo di fermarlo.
Sorridendo penso alla mia acerba adolescenza,
desideravo con tutto me stesso diventare grande,
ignoravo che la primavera sfiorisce in un attimo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Giulia Gabbia il 01/07/2011 09:13
    Molto triste ma veritiera degna di essere letta e riletta...
  • francesco giuffrida il 14/04/2011 22:09
    bello stile e validi i contenuti. bravo.
  • Dolce Sorriso il 13/04/2011 22:56
    mi piace molto... una poesia che fa riflettere... grazie
    un applauso
  • Giacomo Scimonelli il 12/04/2011 21:07
    la trovo bellissima
  • vania antenucci il 11/04/2011 18:55
    Falco bella ben scritta complimenti
  • Bruno Briasco il 10/04/2011 11:17
    Karen ha espresso benissimo ilmio pensiero. Complimenti a te Falco libero
  • Anonimo il 09/04/2011 22:57
    il tempo passa via e solo quando ci rendiamo conto di ciò... non possiamo più tornare indietro vogliamo sentirci grandi quando si inizia a vivere... e poi hai ragione si cerca di fermarlo... illudendoci a volte di riuscirci... complimenti molto bella
  • loretta margherita citarei il 08/04/2011 17:14
    ottima
  • laura marchetti il 08/04/2011 15:49
    LASCIA UN RETROGUSTO AMARO DI VERITA'... HAI INTERPRETATO IL PASSARE DEL TEMPO IN MANIERA MAGISTRALE
  • Laura cuoricino il 08/04/2011 11:49
    È vero Falco Libero, la primavera sfirisce in un attimo...
    Una poesia che rivela la 'fievole luce', il passaggio esistenziale!
    Sempre ricco di etica...
  • Francesca La Torre il 08/04/2011 11:28
    La trovo bellissima, hai espresso in modo veramente poetico il trascorrere degli anni e una leggera tristezza, quando si inizia ad avere principalmente dei ricordi. Complimenti.
  • karen tognini il 08/04/2011 11:27
    Purtroppo è così... prima si vorrebbe diventare grandi... dopo si ritorna bambini... ma solo nell'anima...
  • Vincenzo Capitanucci il 08/04/2011 11:24
    il tempo che noi rincorrevamo ci ha raggiunti...
    da giovani sembrava di scalare un monte.. con un tempo che non passava mai... ora è un dirupo..
    paradossalmente cerchiamo di fermarlo.. in un attimo eterno..
    Bellissima Falco...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0