PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Siamo soli

Intorno tutti quanti, chi vuoi.
È pieno di gente che trabocca da ogni lato.
Ma mi rendo conto che in realtà sono solo.
Siamo soli entrambi.
Come due pesci rossi arginati in una boccia,
che piano ogni giorno perde una sua goccia.
È tutto il sistema che è sbagliato.
Viviamo in un mondo distorto,
che avvelena le menti e le fa proprie.
"Questo è sbagliato, non si fa!"
"Perchè mai? Perchè non è normale!"
Ecco dove muore il nostro pensiero.
Ecco che siamo scimmiette nella fabbrica del signorotto.
Prova a dare alla tua vita un significato
o una strada che non rientri nelle norme.
Vedrai come in poco tempo ti taglieranno le gambe.
Mettiti in riga, obbedisci.
E tutti ti accetteranno, fratello del mondo sarai.
Tutto certo non si può avere.
Resta in armonia col mondo e conduci la tua vita.
Ma a che prezzo, dimmi, a che prezzo?
Vivrai una vita nell'ombra.
Braccato come un animale... finito al minimo sbaglio.
Vivere tutte le emozioni sul filo del rasoio.
Di volta in volta rasentando un rischio sempre maggiore.
Questo è il prezzo della tua libertà.
E la chiameresti vita, tu?
Lo so, piccolo mio, lo so... so che non fai niente di male.
Vuoi solo essere felice e so che non vai contro nessuno.
Vorrei tanto che tu vivessi pienamente i tuoi anni.
Sono loro il problema... per loro è sbagliato.
Sei da solo, piccolo mio.
Non puoi vivere a pieno, io sento ciò che provi.
Il tuo amore è qualcosa di meraviglioso, celestiale.
Ma ti è vietato.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 18/04/2011 15:27
    ognuno di noi è solo con se stesso... bisogna avere il coraggio di amarci come siamo... bella vic
  • Giacomo Scimonelli il 09/04/2011 15:06
    ''... Ecco che siamo scimmiette nella fabbrica del signorotto.
    Prova a dare alla tua vita un significato
    o una strada che non rientri nelle norme.
    Vedrai come in poco tempo ti taglieranno le gambe.
    Mettiti in riga, obbedisci.
    E tutti ti accetteranno, fratello del mondo sarai...''
    condivido il tuo pensiero

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0