accedi   |   crea nuovo account

L'infedele

Riprendere
il discorso interrotto
(ricordo fosti tu a rompere
e ben facesti
scoprii così la tua leggerezza)
proprio non se ne parla
non mi sfiora nemmeno
l'idea.

Su una stoffa oramai lisa
mai mettere una nuova toppa
ancor di più
si lacera il tessuto...

Rimettermi con te
ricominciare...
sarebbe come
indossare un capo
smesso da tempo...

Di te più mi fido...
sempre rincorri le farfalle
e dovrei metterti al collo
un rigido guinzaglio
per star tranquilla io...

Fedeltà è per te
astrusa parola...
non voglio esser
cervo a primavera
(più che sul capo
pesano nell'animo
le corna).

Meglio lasciar le cose
come stanno...
mio caro
perde il lupo il pelo
ma non il vizio...

adieu cherie... addio.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 10/04/2011 00:48
    Molto carina Buonanotte!
  • soffice neve il 09/04/2011 21:02
    nulla da aggiungere solo
  • - Giama - il 09/04/2011 17:12
    adieu cherie...
    grande Lor!
    gia
  • Anonimo il 09/04/2011 16:27
    Lor, l'ho riletta ma è stato un piacere. Sei troppo forte!
  • karen tognini il 09/04/2011 15:49
    Oddio Lor... sei troppo forte...
    non le mandi certamente a dire tu!!!... e fai benissimo...
  • Giacomo Scimonelli il 09/04/2011 15:37
  • Anonimo il 09/04/2011 12:06
    Ma mi pare di conoscerla già questa poesia!
  • Sergio Fravolini il 09/04/2011 11:34
    Fedeltà? Comunque bella mi piace.

    Sergio
  • Anonimo il 09/04/2011 10:30
    woa... certo quanto si vive una infedeltà non è facile perdonare... e forse non è neppure giusto farlo... l'amore cavoli quanto ci circonda la vita...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0