accedi   |   crea nuovo account

Nozze ad Avigliana

Chiese un giorno emozionata
l'acqua cheta di un laghetto:
"Come mai questa nevicata
o mio cielo prediletto?".

"Ti riempio del mio amore
dolce e tenera compagna
e vestita di candore
io ti sposo qui in montagna.
Da una vita in te mi specchio,
ti conosco a menadito
e voglio diventare vecchio
con il tuo anello al dito."

"Mi commuovi, cielo caro,
e son lieta di sposarti:
sei un tesoro più che raro
e non posso rifiutarti.

Sei per me estiva brezza,
mite disgelo primaverile
e a te mi dono con interezza
in questo mattino di fine aprile."

"Ti ringrazio, cara sposa,
per la devozione a me riservata,
ma debbo dirti un'altra cosa
prima che finisca la nevicata...

... alla fine di qualsiasi acquazzone
cercherò di mostrarmi sempre sereno
perchè tu non perda mai occasione
di rivestirti d'arcobaleno."

Fu così che l'acqua cheta
sposò il cielo aldilà del monte
e raggiunse la sua meta
abbracciando l'orizzonte.

a D. e R.

 

2
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 13/10/2016 11:39
    Tu fantasma, io vivo, cosa fare, dare calcio a questo sito?

9 commenti:

  • Alèd il 21/11/2011 22:23
    Piacevole e ritmica, la lettura scorre.. una bella filastrocca
  • elena rodella il 28/06/2008 09:34
    bellissima
  • A. Barbara Di Stefano il 20/06/2007 16:22
    ... e va bene...
  • A. Barbara Di Stefano il 20/06/2007 08:33
    Questa poesia non è una filastrocca per bambini. L'ho scritta per un'amica che si sposava... lo'ha gradita moltissimo.
  • roberto mestrone il 08/06/2007 00:14
    Bella poesia...!
    E Avigliana è una cittadina che conosco molto bene...!
    Ro
  • Donatella il 23/05/2007 22:24
    Carina, anche se non è il genere che mi fa frizzare...
  • morena paolini il 28/04/2007 18:38
    Sei brava. Ciao Morena
  • A. Barbara Di Stefano il 28/04/2007 16:22
    Grazie Ivan. Io non ho ancora visto quella zona, ma, facedno tesoro delle descrizioni fattemi da un'amica, le ho regalato questa poesia qualche anno fa in occasione del suo matrimonio. Spero di andare presto a trovarla.
  • Ivan Navi il 28/04/2007 15:46
    sarà anche perchè conosco bene la zona... comunque... Molto molto carina, complimenti ed auguri, con simpatia. Ivan.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0