accedi   |   crea nuovo account

Notturna poesia

Scende la notte
ed un velo scuro
ammanta il creato.

I fiori del cielo
aprono le gialle corolle
ed il campanile
sulla collina
intona l'Ave Maria.

L'intensa fragranza
delle ginestre in fiore
accende i miei pacati sensi
ed il corpo fremente
accoglie porpurei desideri.

Ti penso, amore mio
e mi rintocchi
nel cuore.

Un sorriso lieve
sfiora le labbra...
.
Ascolto dall'odoroso tiglio
il canto d'amore di un grillo
innamorato della luna.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 13/05/2011 20:53
    Dolce e sensuale questa tua eccezionale
  • francesco giuffrida il 11/04/2011 21:10
    delicata come i fiori del cielo.. brava
  • Anonimo il 10/04/2011 16:25
    Bellissima
  • - Giama - il 10/04/2011 15:05
    poesia dai toni delicati, direi soave!
    complimenti
    gia
  • Giuseppe Tiloca il 10/04/2011 10:15
    Un pensiero notturno degno di essere apprezzato
  • Auro Lezzi il 10/04/2011 09:11
    Tu luna ed il grillo urla...
  • Giacomo Scimonelli il 10/04/2011 08:20
    ''... L'intensa fragranza
    delle ginestre in fiore
    accende i miei pacati sensi
    ed il corpo fremente
    accoglie porpurei desideri...''

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0