accedi   |   crea nuovo account

Macina

e quando gli spazi si allungano
e diventano troppo anche per chi si crede grande
ed il leone non sa che fare
affamato e senza prede
raccontare è inutile
il margine tra il superfluo e ciò che sembrava indispensabile
svanisce tra il cuore e la ragione
la macina della vita
continua il suo pestare
incurante del mio aggrapparmi

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 14/04/2011 11:47
    La scoperta dell'inutilità : raccontare.
    Ho visto questo verso come una lampada accesa in una casa disabitata.
    Partecipo al tuo sentimento, Paolini, senza saper dove aggraparmi.
  • Anonimo il 10/04/2011 18:03
    intensa, amara, ma vera considerazioe bravo scrivi bene
  • Ezio Grieco il 10/04/2011 15:57
    Bravo Giuliano, era tanto che non ti leggevo, ... sei migliorato?
    hahahahahah,
    salutoni
    cl
  • angela testa il 10/04/2011 15:14
    continua il suo pestare
    incurante del mio aggrapparmi
    molto intenso il finale...
  • loretta margherita citarei il 10/04/2011 14:59
    sempre molto riflessive le tue, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0